ISCRITTI ASSOCIAZIONI SICILIANE

Come ogni anno pubblichiamo le classifiche delle Associazioni Siciliane per numero di soci iscritti con le relative differenze e le tendenze ripetto al 2013. I dati sono ufficiali a cura della FOI al 23 aprile 2014.

 

 

I primi commenti che si possono fare dopo la lettura della tabella sopra esposta, sono di carattere generale e riguardano l'inversione di tendenza al ribasso degli iscritti totali nella nostra regione che finalmente ha visto un + 47 rispetto all'anno precedente. Un dato molto importante questo dopo anni di costante perdita di iscritti, speriamo che anche a livello nazionale venga confermato questo trend per evitare ulteriori aumenti di quote da versare alla FOI per il suo sostentamento! In particolare la tabella ci dice che l'AOT conferma la sua costante crescita attestandosi anche per quest'anno incontrastata al primo posto fra le Associazioni Siciliane con una differenza di due volte e mezzo rispetto alla seconda che risulta essere l'altra Associazione di Palermo, a sua volta in lieve perdita. In crescita le Associazioni di Messina, Siracusa e Misterbianco mentre perdono le tre Associazione del Trapanese, Venere Ericina, Lilybetana e Nuova Drepanum quest'anno unite nell'organizzare un unica mostra in quel territorio. Forte contrazione dell'Associazione di Caltanissetta, probabilmente, anche a causa della nascita, a pochi chilometri, di una nuova Associazione, la "Centro Sicilia" di San Cataldo, che con 34 iscritti si colloca già al 17° posto. Troppe, purtroppo, le Associazioni che hanno un numero inferiore di 30 soci, tutte in regresso rispetto alle posizioni dell'anno scorso. Sulle basi della nostra esperienza, possiamo dire che è molto importante l'attività che si svolge sul territorio perchè può permettere la crescita in termini di adesioni ed attenzioni e non certamente la sola richiesta di anellini. Se a questo si unisce il fatto che diverse di queste Associazioni non riescono ad organizzare alcuna mostra, neanche una Divulgativa, allora la possibilità di trovare proseliti diminuisce. Altre ancora, pur organizzando delle mostre, non riescono ad attirare pubblico se non gli allevatori stessi ed i loro familiari ed un numero insufficiente di soggetti esposti che non permette, il più delle volte, la coperture delle spese sostenute. Ormai gli Enti Locali come Comuni, Provincie e Regioni non scuciono più un euro e pertanto diventa fondamentale autosostenersi ottimizzando le uscite. Per far ciò è fortemente raccomandato consociarsi fra più Associazioni che insistono in territori limitrofi ed organizzare una sola mostra con il concorso di più di esse. Le Mostre sono un elemento caratterizzante la divulgazione del nostro hobby attraverso la conoscenza prima e la successiva adesione di nuovi appassionati ed è perciò importante organizzare al meglio questi eventi che rappresentano il biglietto da visita di tutto il movimento. Se questo sarà, invece, modesto, se non deludente, lo stesso messaggio verrà fornito all'esterno; se invece saremo in grado di offrire uno spettacolo quanto meno dignitoso allora possiamo sperare di attrarre nuovi adepti. Ma questa è storia vecchia che non ha mai avuto molte orecchie disposte a recepire. Un dato curioso, invece, che fa molto riflettere sul tema del cambiamento delle regole: la somma dei soci iscritti alle ultime dieci Associazioni dell'elenco non arriva al numero dei soci della prima, cioè l'AOT. In termini di iscritti, quindi, l'Associazione Trinacria oggi "pesa" quanto altre dieci Associazioni messe insieme ma, in qualsiasi votazione, esprime un sol voto pur rappresentando un numero di soci pari o superiore a quello delle altre dieci Associazioni. Un'anomalia oppure una distorsione della democrazia in termini di espressioni di voto? Il 26 e 27 Aprile si svolgeranno due Assemblee a Piacenza, quella delle Associazioni e quella dei Giudici. Successivamente provvederemo ad informare su quanto successo e ad integrare quanto già pubblicato con altre notizie e statistiche.

I nostri sponsor: