UN PO DI STATISTICHE

UN PO DI STATISTCHE

 

È stato recentemente pubblicato un resoconto statistico sull’andamento dei soci iscritti nelle Associazioni di tutta Italia aderenti alla FOI. Questo lavoro è stato effettuato estrapolando i dati ufficiali della Federazione da Stefano Berluti dell’APO di Pesaro. Per quanto ci riguarda possiamo affermare che nel giro di 4 anni e mezzo i soci sono passati da 110 a 249, registrando un incremento del 126%, solo nell'ultimo anno l'aumento è stato del 9,21%. Si consideri inoltre che nel quinquennio in esame (2009-2013), la contrazione che si è registrata sul numero complessivo degli iscritti a livello nazionale è stata del 9,75% (20.419 del 2009 contro i 18.427 del 2013). Riporto questo commento dal Blog di Zoli: “Nella top ten del Berluti, l'AOT figura come la 9° associazione più grande d'Italia, con i dati di oggi sarebbe al 7° posto, pur considerando il primo e terzo delle associazioni bresciane che puzzano da lontano un miglio....o forse più...Non c'è molto da aggiungere...questi numeri sono "parlanti"... come sono comprensibili (purtroppo) le tante invidie di coloro che vanno sempre più giù, giù, giù.....”

A parte questi piccoli sfoghi, purtroppo estremamente realistici, non possiamo che condividere quanto riportato dal nostro amico e socio Daniele Zoli. Ma la soddisfazione che questi dati ci forniscono è tale da far passare molto in secondo piano il resto anche perché sono il frutto di un lavoro costante ed incessante verso la crescita a 360 gradi. La nostra Associazione, infatti, ha dato una svolta decisiva alla propria azione ed una sterzata dritta verso una direzione di crescita complessiva che stando ai numeri sta dando ragione a chi ha con pervicacia ha voluto investire in qualità. Non sono un caso che i numeri degli iscritti, costantemente in crescita, vanno di pari passo con l’incremento dei numeri dell’esposizione Internazionale e delle tante iniziative messe in campo in questi ultimi anni dall’Associazione Trinacria. Aver portato sul territorio le mostre ornitologiche con azione divulgativa ha attirato sempre maggiori iscritti che diversamente non avrebbero avuto occasione di avvicinarsi alle nostre attività. Questa organizzazione continuerà perché ci crediamo molto anche se i sacrifici sono tanti nel dover organizzare tante altre mostre oltre la più impegnativa Internazionale. Sono, per tutti noi del direttivo, un compiacimento e nello stesso tempo uno stimolo in più per fare sempre meglio nei campi della divulgazione del nostro hobby.

Chi volesse visionare il lavoro completo e la collocazione di ogni Associazione può collegarsi con questo link http://www.apopesaro.it/doc/Elenco_Associazioni_FOI_per_Numero_Soci_2013.pdf

Ad integrazione di quanto già esposto desideriamo anche fornire dei dati circa la movimentazione delle risorse che l'AOT ha stornato alla FOI. A fronte di una quota di iscrizione annuale all'AOT di 65 euro, 35 vanno alla FOI mentre all'Associazione ne rimangono 30.

Pertanto n. 249 iscritti hanno prodotto un versamento alla FOI  per euro 8.680,00 mentre all'AOT vanno 7.168,50

Detti soci hanno richiesto N. 29.330 anelli per un importo pagato alla FOI di euro 10.716,25
 

Di seguito una interessante tabella esplicativa del movimento generale degli anelli richiesti dai soci dell'AOT per tipologia

 

alt

I nostri sponsor: